venerdì, dicembre 30, 2005

GATTO OSVALDO


Da una settimana c'è Osvaldo in casa.
Può fare quel che vuole, in cambio lui scaccia gli spiriti maligni,
almeno così sembra.

mercoledì, dicembre 28, 2005

FURTO ALL'OMBRA DEL SOLE



Qui si sta perpetuando un furto a danno della comunità e nessuno se ne occupa.
Come è possibile che i fondi d'investimento azionari Italia rendano meno dell'indice azionario Italia?
Le risposte sono solo due:
- mediamente i gestori di fondi sono incapaci
- mediamente i gestori di fondi di invenstimento rubano
Per chi volesse approfondire ecco che ci viene in soccorso la Scienza

mercoledì, dicembre 21, 2005

IL SOSIA


A me incute timore questo sosia di babbo natale

RIDISTRIBUIRE LA RICCHEZZA (NOSTRA)



Ci si è spesso chiesti come sia possibile che la maggior parte dei fondi d'investimento italiani riescano ad avere performance (a guadagnare meno o a perdere di più) dei benchmark di riferimento, cioè per esempio come mai un fondo d'investimento che tratta azioni italiane riesce a guadagnare di meno degli indici azionari italiani?, se il mib guadagna in un anno il 10% allora un fondo dovrebbe guadagnare almeno il 10%, altrimnti il gestore è un incapace. Il Italia ( e non solo) questa è la regola, le performance di moltissimi fondi, tutti i tipi di fondi: azionari, obbligazionari, misti e chissà che, hanno regolarmente performances più basse del loro standard (benchmark) di riferimento. E' come se io banca dicessi al "povero" risparmiatore: non investire in bot perchè rendono poco, dalli a me che ho un fondo obbligazionario con le contro palle; ma poi alla fine dell'anno il fondo riesce a farti guadagnare meno dei bot. Come mai, BOT!?

Una risposta invece forse (magari!) uscirà dalle indagini di questi giorni, le banche non hanno gestori incapaci, anche perchè dovrebbero essere mooolto incapaci, semplicemente le banche rubano.
Io se fossi un ladro farei così:
Io ho un fondo d'investimento in cui convergono montagne di milioni di euro, su questo fondo d'investimento posso fare tutte le operazioni che mi pare, senza quasi alcun controllo ( e questa affermazione è documentabile), poi prendo le operazioni positive e le contabilizzo sui conti correnti dei miei amici, e invece quelle negative le lascio nel fondo d'investimento. Mettiamo che il mio amico sia un politico, ed ecco un modo per pagare una tangente senza dover mettere soldi in una valigetta.
Io se fossi stato un ladro avrei fatto così.

Risultato i miei amici diventano sempre più ricchi, i "poveri" risparmiatori diventano sempre più poveri. Scandalizzarsi forse?
E' solo uno dei tanti modi di ridistribuire la ricchezza.

venerdì, dicembre 09, 2005

NO TAV: 2 BEPPE, TUTTI PER BEPPE


"l’insulto fa male a chi lo lancia, non a chi lo riceve"; (San Francesco)
In questo momento in cui ci sono troppi "BEATI IN CORSO", occorre verificare le azioni di ognuno.... ANZI GLI INSULTI DI OGNUNO.

Io sono anticlericale ogni volta che ascolto le parole di un Vescovo alla televisione, ma divento profondamente "religioso" ogni volta che ascolto le parole di un frate "impegnato".
La lettera di Frate Beppe l'ho ricevuta per email dalla mia cara zietta che frequenta assiduamente le attività del convento, molto devota e molto impegnata nel sociale, quindi l'ho girata a Beppe Grillo che l'ha subito pubblicata.
Sono contento di per aver fatto qualcosa che si diffonde, per chi ci crede metto il link al sito di Padre Beppe.

giovedì, dicembre 01, 2005

E' SOLO UNA CONVENZIONE ...


La convenzione di Ginevra è, come dice il nome stesso, solo una convenzione; infatti in nome della libertà e della democrazia poi si può fare in altri modi

nel mio piccolo aiuto a diffondere